Trattamenti Energetici

Il trattamento energetico/riequilibrante è un mezzo di supporto e di aiuto alla persona, al fine di sostenerla nell’intento di ripristinare l’equilibrio psico-fisico, il ben-essere di corpo, mente, energia .
I trattamenti energetici si posizionano nell’ambito più generale nella sfera dei trattamenti olistici, e sono generalmente praticati da operatori olistici, o da persone che hanno intrapreso un cammino di conoscenza delle energie sottili e le hanno praticate prima su di sé e poi sugli altri.
Nel nostro centro si eseguono le seguenti metodologie di trattamento:

MASSAGGIO EMOZIONALE (Operatore Angelo)

Relax e piacere di trovare un contatto con il proprio corpo e la propra anima. 

In questa tipologia le manovre sono dedicate ad individuare i punti di energia che scorrono nel nostro corpo e liberare ogni tensione, come prescritto anche in molte culture del massaggio orientale. 
Nel concetto olistico di esistenza, il nostro corpo è una totalità inscindibile tra carne, spirito e anima: il massaggio emozionale è una possibilità per ritrovare l’equilibrio o mantenerlo, tra queste diverse realtà che fanno parte del nostro essere. Il fine è quello di esprimere il benessere tramite il nostro essere naturale, connettendosi con gli strati profondi della psiche e del corpo stesso. Un massaggio definito anche sensitivo e psicosomatico, che  tende a creare interazioni tra corpo e mente della persona ricevente, del gruppo o con il massaggiato a livello psichico e sensoriale. Le energie interagiscono, e si scatena vitalità e forza interiore, presupponendo anche ad una salute da recuperare o mantenere.

Si inizia proni a pancia in giù, senza nulla addosso o coprendo le zona in cui non si applica il massaggio con un asciugamano o della biancheria leggera.  La tecnica è rivolta al rilassamento quindi i movimenti sono leggeri e fluidi,  eseguiti in modo lento e superficiali, seguendo i punti di energia sul corpo e i centri delle terminazioni nervose. Si parte dall’alto per arrivare in basso, dal collo ai piedi, creando un percorso che sia anche di empatia con la persona massaggiata, in un contesto di scambio energetico e vitale. Il massaggio  emozionale presenta un coinvolgimento psico-fisico molto alto e, per questo, deve essere affrontato in modo serio e con una volontà di abbandonarsi ai sensi e alle emozioni, senza temere contatto fisico o dolore.  Il massaggio emozionale è in grado di creare un rapporto di “fiducia” con il proprio corpo e i propri sensi, aumentando così anche la propria autostima e la relazione con gli altri. Per questo, è consigliato nei casi in cui ci siano stati di tensione psico-fisica, angoscia, insonnia, difficoltà di relazioni e di accettazione del proprio corpo – soprattutto, quindi, a livello psicologico.

SHIATSU (Operatore Angelo)

Il massaggio Shiatsu è un metodo di digitopressione giapponese.
Shiatsu letteralmente significa “pressione” (atsu), che viene effettuata con le dita (shi), le mani, i gomiti e le ginocchia su determinati punti (tsubo) per riequilibrare l’energia (ki) lungo i meridiani.
La tecnica del massaggio risale al XX secolo e si basa sulla concezione energetica che è anche tipica della medicina cinese tradizionale. In pratica, un individuo può accusare uno stato di malessere in una zona jitsu dov’è un eccesso di ki, o in una zona kyo dove invece l’energia è carente.
Dal jitsu si individua il sintomo la cui causa risiede nel kyo. Il massaggio Shiatsu procede sempre sul doppio binario kyo-jitsu, del pieno e del vuoto, perché risolvere un malessere non vuol dire solo agire localmente, bensì intervenire sull’unità psicofisica del paziente. Il massaggiatore lavora sui meridiani, lungo i quali scorre il ki. Ci si basa sui meridiani dell’agopuntura che sono 12. L’energia si manifesta nei 5 elementi (fuoco, terra, acqua, metallo, legno) e a ognuno di essi è associato un organo.
A ogni elemento corrispondono 2 meridiani, uno yin e uno yang; solo al fuoco ne corrispondono 4. I meridiani sono bilaterali quindi sono 24 in tutto. Se il massaggiatore preme il meridiano in un punto, verrà stimolata quella particolare zona, ma anche tutto ciò che si trova lungo quel meridiano.
Le due manovre principali eseguite sono la pressione e lo stiramento praticate con mani, gomiti, ginocchia e piedi. Il massaggiatore deve rimanere sempre molto rilassato mentre imprime una pressione, perché deve trarre forza direttamente dal suo hara.
Una seduta di massaggio Shiatsu solitamente dura circa un’ora. In genere si indossano indumenti comodi e leggeri.
Ci teniamo a precisare che una seduta di shiatsu non segue mai uno schema preciso, perché le mani dell’operatore shiatsu si muovono a seconda di quello che sente e di ciò che il corpo del ricevente gli comunica, delle risposte che arrivano dalla persona insieme a cui sta lavorando.

REIKI (Operatori Roberta e Angelo)

Il Reiki è un sistema di guarigione e di autoguarigione che secondo la tradizione fu ideato da Mikao Usui, nato in Giappone nel 1865. Nel Reiki l’imposizione delle mani serve a canalizzare le energie terapeutiche.
Nella parola Reiki la sillaba ‘Ki’ indica proprio l’energia (l’energia dell’universo, qualcosa di invisibile ai nostri occhi) mentre ‘Rei’ significa ‘qualcosa di misterioso, miracoloso e sacro’. Il Ki è inteso come l’energia primordiale che esisteva ancora prima della nascita del mondo.
Possiamo definire il Reiki come un metodo di cura di origine giapponese basato sulla convinzione che il copro umano, attraverso vari livelli di attivazione e di concentrazione, possa incanalare e trasmettere l’energia cosmica per poi utilizzarla a scopo terapeutico. Non esistono prove scientifiche che attestino che il Reiki sia dannoso ma, sempre dal punto di vista scientifico, non ne è nemmeno stata provata l’efficacia.
Lo si può considerare semplicemente come un trattamento rilassante a cui sottoporsi di tanto in tanto per sciogliere le tensioni accumulate a livello fisico ed emotivo, come se si trattasse di una seduta di massaggio tradizionale. Anche se, per chi crede nel potere di guarigione e autoguarigione dell’energia universale, il Reiki è molto di più.
Il Reiki si può praticare sugli altri o su sé stessi, per questo si parla di una pratica di guarigione o di autoguarigione. La pratica del Reiki è basata sul riequilibrio e sullo sblocco delle energie. Secondo il Reiki esiste un’energia vitale invisibile che scorre dentro di noi e che ci permette di vivere. Se questa energia, o forza vitale, è bassa ci sentiamo stanchi e potremmo stressarci o ammalarci più facilmente. Se invece la nostra energia vitale è alta, ci sentiamo felici e in salute, pieni di voglia di fare.
Un trattamento di Reiki si occupa di tutta la persona nel suo complesso, non soltanto del suo corpo, ma anche delle sue emozioni, del suo spirito e della sua mente.
I benefici principali di un trattamento di Reiki sono la sensazione di rilassamento, pace e benessere che si provano durante e al termine della seduta. Il Reiki è considerato una pratica per la guarigione spirituale e per il miglioramento spirituale che può essere utile a tutti.

594total visits,2visits today

DOVE SIAMO

Indirizzo:

via Piave 61
00187 Roma Italia

Telefono:

+39 06 85 30 52 22

Orari:

Mar - Sab 10.00 - 19.00
Dom - Lun  Chiuso

Email

esteticaonesis@gmail.com

Copyright © 2017 Onesis SRLS - P.IVA. 04200130617 All Rights Reserved | Onesis Centro Estetico & Benessere - Designed & Developed by Orchid State of the Art